Chi siamo: Arancio D’oro

Ristorante Roma

Cordialità, attenzione ai dettagli e passione per il proprio lavoro. Su queste parole chiave si basa la storia e il lavoro quotidiano dello staff del ristorante Arancio D’oro a Roma che ha come missione quella di sfornare cibi di massima qualità e dai sapori estasianti affinché il cliente resti sempre soddisfatto. Questa filosofia di vita è frutto dell’esperienza pluridecennale della famiglia Cialfi. Il titolare Luigi è infatti il quarto di quattro figli di Settimio, ristoratore romano che ha cominciato la sua carriera nel 1971. Dopo aver ottenuto grande successo con il suo primo ristorante “Settimio all’Arancio”, infatti, nel 1988 apre l’Arancio D’oro grazie anche all’aiuto di sua moglie Delia e dei suoi quattro figli Lino, Luciano, Maria e Luigi. Tra le mura dell’Arancio D’oro a Roma, rinnovato completamente nel settembre del 2011 per seguire le ultime novità in fatto di domotica e per rispondere alle esigenze di tutti i clienti, la famiglia di Luigi ha acquisito una grande esperienza, imparando a carpire i gusti e i desideri dei clienti siano essi locali o turisti.


La sede, centralissima e a pochissimi passi da luoghi simbolo della Capitale come piazza di Spagna, via del Corso e Palazzi Chigi e Montecitorio, è disposta su due piani: a livello stradale il locale si apre in una sala che ospita circa 50 coperti ed un bancone bar, la zona sottostante, invece, è suddivisa in due sale, la prima che può ospitare circa 20 coperti mentre la seconda 40, più una veranda esterna che riesce a contenere fino a circa 25 coperti.


Il ristorante Arancio D’oro a Roma trascina il cliente in un viaggio attraverso la storia enogastronomica italiana e romana in particolare. La scelta di prodotti semplici, genuini e di innegabile qualità sono la base per la creazione di piatti semplici e complessi. Come le italianissime pizze ad esempio, cotte rigorosamente nel forno a legna, o anche piatti di altre tipicità nazionali come la bistecca fiorentina servita con verdure grigliate e patate a sfoglia. Naturalmente, come detto, nel menù non possono mancare i classici della cucina romana come i tonnarelli cacio e pepe, i rigatoni alla carbonara, pasta e ceci e la famosissima coda alla vaccinara. Il tutto chiuso da dolci e gelati di produzione propria e una cantina di oltre 300 diverse etichette.


Il ristorante Arancio D’oro a Roma è il luogo ideale per organizzare pranzi o cene aziendali ma anche compleanni e feste private.